“10 in condotta, 10 passi per tutelare bambine, bambini e adolescenti promuovendo comportamenti corretti degli adulti di riferimento”. Si intitola così il manifesto realizzato da Save the Children per promuovere una cultura attiva della prevenzione rispetto a comportamenti inadeguati, maltrattamenti o abusi sui minori da parte degli adulti all’interno dei contesti organizzati a loro destinati. Il manifesto sarà lanciato il 3 febbraio al Senato della Repubblica: appuntamento alle 11.45 nella sala Caduti di Nassirya . Nell’occasione verranno anche presentati e discussi i dati di una nuova indagine realizzata da Ipsos per Save the Children sulla percezione dei maggiori rischi nei luoghi più frequentati dai bambini.

L’evento, spiegano da Save the children, «vuole essere l’occasione per fare il punto sulla capacità di prevenzione dei sistemi di tutela dei minori in luoghi come scuole, asili, strutture sportive o altre istituzioni culturali o ricreative, e nell’ambiente online, coinvolgendo le autorità nazionali, gli enti locali, le organizzazioni della società civile e tutte le realtà che, a vario titolo, si occupano di minori nel nostro Paese e possono giocare un ruolo fondamentale in questo ambito».

Sul tavolo dei relatori si alterneranno, tra gli altri, Carlo Borgomeo, presidente Impresa sociale Con i bambini; Alessandra Campo, del network Coordination centre for child protection della Pontificia Università Gregoriana; Giuseppe Linares, direttore del Servizio centrale anticrimine Direzione centrale anticrimine Polizia di Stato. Ancora, in programma gli interventi del presidente Uisp Vincenzo Manco, di Michele Marchetti, direttore generale del Csi, del presidenti di Salesiani per il sociale don Roberto Dal Molin. Per Save the Children Italia prenderanno la parola Daniela Fatarella, direttrice generale, e Raffaela Milano, direttrice dei Programmi Italia – Europa.

29 gennaio 2020