Studenti in pellegrinaggio a Orvieto

Da cappellanie, collegi e parrocchie di Roma partiranno sabato 17 novembre oltre 1.500 universitari. L’iniziativa diocesana con le catechesi di monsignor Andrea Lonardo e la Messa del vescovo Benedetto Tuzia

Partiranno da cappellanie, collegi e parrocchie di Roma gli oltre 1.500 studenti, stanziali e fuori sede, che sabato 17 novembre parteciperanno al XVI pellegrinaggio degli universitari romani organizzato dal Servizio per la cultura e l’università del Vicariato. Alle 9.30 è previsto il raduno presso la stazione ferroviaria del piccolo borgo umbro; da qui, i giovani saliranno a piedi al duomo della città che sorge abbarbicata su una roccia di tufo. Quindi seguiranno una catechesi di monsignor Andrea Lonardo, direttore del Servizio diocesano, sulla facciata della cattedrale che, decorata da una serie di bassorilievi e sculture medievali dell’architetto senese Lorenzo Maitani, «dice l’univeritas, e cioè la totalità, offrendo uno sguardo davvero universale con le raffigurazioni dalla creazione fino alla fine dei tempi», spiega il sacerdote. A seguire, un tempo di preghiera personale con la possibilità di accostarsi al sacramento della confessione.

Prima della pausa pranzo, una seconda catechesi di Lonardo su “La vita universitaria e l’Eucaristia”, per «aiutare gli studenti, che vivono quotidianamente i ritmi della vita universitaria, a comprendere il ruolo e il valore del giorno del Signore», proprio nella chiesa che custodisce il corporale legato al miracolo eucaristico di Bolsena. Il pellegrinaggio si concluderà nel pomeriggio con la Messa celebrata dal vescovo di Orvieto e Todi Benedetto Tuzia. Per informazioni e iscrizioni è possibile rivolgersi direttamente alle cappellanie universitarie.

13 novembre 2018