Zelensky annulla l’incontro con il Senato Usa

Diverse le motivazioni possibili, ma sul tavolo c’è il tema degli aiuti a Kiev, su cui il Congresso è spaccato. Confermata invece la presenza del leader ucraino al vertice in video del G7, in programma per mercoledì 13 dicembre. Parteciperà alla prima parte dell’incontro

«È successo qualcosa all’ultimo minuto». Il leader della maggioranza democratica al Senato Usa Chuck Schumer – che solo pochi giorni fa aveva annunciato il ritorno a Washington del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, seppure per un incontro virtuale con i senatori americani – ha commentato così la scelta del leader ucraino di cancellare l’incontro. I motivi possibili sono diversi ma è ben chiara la preoccupazione di Kiev, di cui si è fatto portavoce il capo staff di Zelensky Andriy Yermak, intervenuto ieri pomeriggio, 5 dicembre, a in incontro del US Institute of Peace a Washington: «Senza altri aiuti militari statunitensi l’Ucraina rischia di perdere la guerra»

E sugli aiuti, il Congresso è spaccato. Lo dimostra lo stallo dei negoziati a Capitol Hill sul nuovo pacchetto da 108 miliardi chiesto dal presidente Joe Biden. Un quadro ben diverso da quello di un anno fa, quando Zelensky era arrivato di persona a Wahington, accolto con tutti gli onori sia alla Casa Bianca che al Congresso. Ora, da una parte a livello internazionale la guerra a Gaza sembra aver messo in ombra quella in Ucraina, dall’altra, sul piano interno, la Camera Usa è in mano ai repubblicani, poco disponibili a staccare “assegni in bianco” a Kiev. E lo stesso Biden, alla soglia delle elezioni presidenziali, ha meno margini di manovra.

Certo, è possibile che la decisione del leader ucraino di annullare l’incontro sia il portato di un’emergenza sul campo, dato che la guerra con la Russia è ben lontana dal vedere una fine. Ma negli ultimi giorni, oltre al capo dello staff Zelensky aveva inviato a Capitol Hill anche il ministro della Difesa e lo speaker del Parlamento di Kiev, per incontrare deputati e senatori. Pare che proprio gli esiti di questi colloqui lo abbiano convinto a cambiare programma.

Resta invece confermata la partecipazione del presidente ucraino al vertice in videocollegamento con i leader del G7, mercoledì 13 dicembre. Lo ha annunciato il primo ministro giapponese Fumio Kishida, che ospiterà il vertice televisivo. Zelensky, ha precisato il portavoce del governo giapponese Hirokazu Matsuno, parteciperà alla prima parte dell’incontro.

6 dicembre 2023