Azione cattolica, pubblicati gli Orientamenti pastorali per il 2020-2021

Il tema: “Servire e dare la propria vita”. Al centro, formazione, cura dei legami e servizio alla Chiesa e al territorio. Vademecum sul servizio associativo

“Servire e dare la propria vita”. Questo il tema degli Orientamenti pastorali per l’anno associativo 2020-2021 inviati in questi giorni dalla Presidenza nazionale di Azione cattolica a tutte le presidenze diocesane. «Siamo convinti che il 2020-2021 debba essere un anno intenso, ricco, coinvolgente – affermano dalla Presidenza nazionale -, determinante per rilanciare e sostenere la vita delle Chiese diocesane e delle parrocchie, delle città e dei territori dentro cui l’Azione cattolica è radicata». Al centro degli Orientamenti pastorali, dunque, l’accompagnamento formativo delle persone, la cura dei legami e il servizio alla Chiesa e al territorio. «Bisogna incoraggiare tutti gli aderenti a non attardarsi a fare l’inventario di “quello che non si può fare” ma a concentrarsi su tutto quello “che c’è da fare”», si legge nel testo. 

Insieme agli Orientamenti, inviato alle presidenze diocesane anche un Vademecum con le linee guida sullo stile del servizio di queste ultime, «perché la vita associativa non si è fermata, non si deve fermare, anzi deve ripartire con ancora più slancio». Due strumenti di lavoro, dunque, che rappresentano una riflessione sul momento che viviamo e un contributo per lo svolgimento delle attività in tempo di pandemia, con tutte le restrizioni che le diverse fasi dell’emergenza impongono.

Se l’Assemblea nazionale di Ac, che avrebbe dovuto svolgersi a fine aprile è stata rimandata alla primavera 2021, l’invito è a vivere «non un periodo di incertezza in attesa dell’Assemblea nazionale, ma un anno in cui mettere in campo un “di più” di generosità, di creatività, di passione associativa», concludono dalla Presidenza nazionale.

24 luglio 2020