Celebrazioni Unitalsi per il centenario delle apparizioni a Fatima

La processione con la statua della Vergine fino a Santa Maria Maggiore per la Messa con Fisichella. Quindi il pellegrinaggio nel Lazio

La processione con la statua della Vergine fino a Santa Maria Maggiore per la Messa con Fisichella. Quindi il pellegrinaggio nel Lazio. Prima tappa: la parrocchia di San Luca

Il 13 maggio del prossimo anno ricorreranno 100 anni da quando la Madonna apparve per la prima volta a Fatima, in Portogallo, a tre pastorelli. L’evento si ripeté per 6 volte, fino al 13 ottobre del 1917. Un centenario che l’Unitalsi di Roma e Lazio si prepara a festeggiare «pregando insieme alla statua della Vergine davanti alla quale lo stesso Papa Francesco si è raccolto in preghiera lo scorso maggio», dichiara l’assistente ecclesiastico don Gianni Toni. Oltre 500 persone, tra volontari e disabili, arriveranno da tutto il Lazio davanti alla chiesa di San Martino ai Monti, da dove alle 15 partirà la processione con la statua.

Alle 15.30 è previsto l’arrivo a Santa Maria Maggiore, per la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Rino Fisichella, al termine della quale la statua della Vergine di Fatima inizierà la sua peregrinazione in tutto il Lazio. Prima meta: la parrocchia romana di San Luca. Quindi si proseguirà con il Policlinico Gemelli e il Campus Bio-Medico.

«Sarà un evento importante per la nostra associazione – dichiara don Toni -, da sempre impegnata nell’accompagnare le persone meno fortunate nei principali santuari di tutto il mondo, fra cui appunto anche Fatima, dove l’anno prossimo saremo presenti proprio accanto al Pontefice per celebrare la ricorrenza».

12 ottobre 2016