Da giugno “#ViaLibera” 24 chilometri a piedi e in bici

Il progetto del Campidoglio mette al bando auto e scooter per una domenica al mese, con 55 presidi fissi delle forze dell’ordine e 1400 transenne per bloccare il traffico

Dal Colosseo a Prati, dall’Appia Antica a via Labicana, da via XX settembre a via Tiburtina. Una rete ciclopedonale di quasi 24 chilometri. Entro giugno, annuncia il Campidoglio, parte #ViaLibera, il progetto che mette al bando auto e scooter una domenica al mese, con 55 presidi fissi delle forze dell’ordine e 1400 transenne per bloccare il traffico. L’intento è quello di «promuovere un diverso modo di vivere la città». Tra qualche giorno sarà pubblicato un avviso pubblico per installazioni temporanee e arredi lungo i percorsi: associazioni ed esercizi commerciali interessati potranno partecipare contribuendo alla realizzazione delle domeniche pedonali.

Le strade interessate saranno organizzate in un mix di isole ciclo-pedonali integrali e percorsi parzialmente pedonalizzati, dove il transito veicolari sarà consentito solo su parte della carreggiata mediante spartitraffico, per garantire la massima sicurezza a pedoni e ciclisti. Per quanto riguarda i percorsi pedonali, queste le strade interessate: via Cola di Rienzo, Appia Antica, Tiburtina, Porta di San Sebastiano, Fori Imperiali e largo Corrado Ricci, viale di San Gregorio, via di Santa Bibiana e Giolitti, piazza Venezia, viale delle Terme di Caracalla, Labicana, Manzoni, viale Regina Elena, via Lancisi, viale del Policlinico, via Bissolati, viale San Paolo del Brasile.

 

27 aprile 2018