#DaiSegniDiVita: l’invito dei Comboniani ai giovani

La proposta di un cammino di formazione missionaria, una domenica al mese, nella Casa generalizia di via Lilio. Gli interventi di padre Albanese e suor Bottani

Si rivolgono direttamente ai giovani, i Missionari Comboniani, con un invito forte: #DaiSegniDiVita. Un’esperienza concreta di fede, la possibilità di costruire nuovi legami di amicizia e di approfondire la conoscenza delle tematiche missionarie e infine, magari, di partire per dei campi di volontariato estivo, in Italia e all’estero. Questa la proposta articolata dal Gim (Giovani impegno missionario), il cammino di formazione e spiritualità missionaria promosso dalla famiglia comboniana. Destinatari: tutti i giovani dai 18 ai 35 anni.

L’appuntamento sarà una domenica al mese, per un totale di 9 incontri, dalle 10 alle 18 nella Casa generalizia dei Missionari Comboniani, in via Luigi Lilio 80 (zona Eur). A fare da filo conduttore, le testimonianze di vita, la lettura partecipata della Parola di Dio e l’ascolto diretto di alcuni testimoni, chiamati a intervenire su problematiche particolarmente attuali. Parallelamente, la storica rivista comboniana Nigrizia coinvolgerà i giovani attivamente, con iniziative sul territorio.

Si comincia domenica 27 ottobre, con la presidente dell’Azione cattolica di Roma Rosa Calabria e lo scrittore e giornalista Luca Attanasio. Poi gli incontri con le realtà sul territorio, come quello previsto a Latina sul tema del caporalato in compagnia del sociologo Marco Omizzolo e della comunità Sikh e la convivenza che si terrà a maggio a Limone sul Garda (Brescia), dove si trova la casa natale di san Daniele Comboni. Significativa anche la presenza della famiglia comboniana, con gli interventi di padre Giulio Albanese, direttore di “Popoli e Missione”, e della coordinatrice internazionale della rete anti tratta Talitha Kum suor Gabriella Bottani.

Tra le novità del percorso #DaiSegniDiVita – che si avvale, tra l’altro, della collaborazione dell’Ufficio comunicazioni sociali della Conferenza episcopale del Lazio e dell’Azione cattolica di Roma -, l’«aperitivo missionario»: cibo e musica saranno protagonisti dei vari incontri, dando ai giovani la possibilità di immergersi completamente nella cultura dei diversi Paesi. Il primo appuntamento del 27 ottobre sarà dedicato al Brasile e porterà i giovani fino in Amazzonia, per far scoprire loro la realtà di questa terra e la sua ricchezza spirituale, anche grazie alla testimonianza di suor Chiara Dusi, per 7 anni missionaria in quelle terre.

Per informazioni e iscrizioni: padre Marco Binaghi, cell. 3279991287, camminogim.roma@gmail.com, www.giovaniemissione.it.

23 ottobre 2019