Il Papa impone il Pallio a Pizzaballa

La cerimonia a Santa Marta, il 28 ottobre. Già amministratore apostolico, l’arcivescovo è stato nominato patriarca di Gerusalemme dei latini il 24 ottobre

Ieri mattina, 28 ottobre, Papa Francesco ha imposto il pallio a Sua Beatitudine Pierbattista Pizzaballa, nominato patriarca di Gerusalemme dei Latini appena 4 giorni prima, sabato 24 ottobre, nella cappella di Casa Santa Marta. A dare la notizia, la Sala Stampa della Santa Sede.

L’arcivescovo Pizzaballa è il decimo patriarca latino di Gerusalemme. Originario di Cologno al Serio, in provincia di Bergamo, 55 anni, appartiene all’ordine dei Frati minori. Dal 2 luglio 1999 entra formalmente a servizio della Custodia di Terra Santa ricoprendone il ruolo di Custode e Guardiano del Monte Sion, per la prima volta nel maggio del 2004, per un periodo di sei anni. Nel maggio 2010 è riconfermato dal ministro generale dell’ordine per un altro mandato di tre anni e, nel giugno 2013, per i successivi tre anni. Il 24 giugno 2016 Papa Francesco lo nomina Amministratore apostolico del Patriarcato Latino, elevandolo alla dignità di arcivescovo. Il 10 settembre dello stesso anno, a Bergamo, l’ordinazione episcopale.

29 ottobre 2020