A pochi giorni dalla finalissima, in programma per sabato 1° giugno, la Clericus Cup incontra Papa Francesco: domani, mercoledì 29 maggio, una nutrita delegazione di rappresentanti di ciascuna delle 16 squadre iscritte al torneo calcistico promosso dal Csi parteciperà all’udienza generale del Papa in piazza San Pietro. Saranno presenti i rettori e i capitani delle 16 squadre scese in campo – pontifici collegi, seminari, università pontificie -, in rappresentanza dei 359 tesserati al Mondiale della Chiesa, nel quale hanno giocato atleti consacrati di 67 nazionalità diverse.

A salutare il pontefice però saranno solo i capitani delle due finaliste, Sedes Sapientiae e Pontificio Collegio Urbano, in campo sabato 1° giugno: il messicano Jesus “Tito” Hernandez e l’angolano Mario Pacheco, che porteranno a Bergoglio le loro maglie da gara. Su entrambe, quella biancorossa del seminario mariano, con la croce sul petto, e quella, con i colori vaticani, biancogialla, dei Leoni d’Africa, in evidenza la scritta “Giocare per credere”, motto scelto in questa edizione dal Csi per testimoniare la missione evangelizzatrice del torneo. Il Csi, presente in udienza con l’assistente ecclesiastico nazionale, don Alessio Albertini, porterà inoltre il pallone di gara della finale e la Coppa con il Saturno, per la benedizione del pontefice.

La Clericus Cup sarà così pronta ad essere assegnata sabato 1° giugno sui campi del Centro Pio XI. Dalle 11 la finale del torneo – promosso dal Csi con il patrocinio dell’Ufficio nazionale del tempo libero, turismo e sport della Cei, del dicastero per i Laici, la famiglia e la vita e del Pontificio Consiglio della cultura – sarà trasmessa in diretta su Radio Vaticana Italia.

28 maggio 2019