Si apre il 12 novembre l’anno accademico della Pontificia Università Lateranense. A tenere la lectio magistralis, il vescovo di Albano Marcello Semeraro, che è anche segretario del Consiglio dei cardinali voluto da Francesco per affiancarlo nella riforma della curia romana. E proprio alla riforma della curia e ai suoi caratteri di novità sarà dedicato il suo intervento in occasione del Dies Academicus che inaugurerà il 246° anno accademico dalla fondazione dell’ateneo.

L’appuntamento è per le 11 nell’Aula magna, con il saluto del cardinale vicario Angelo De Donatis, gran cancelliere dell’ateneo. Quindi la lectio, dal titolo: “La riforma di Papa Francesco: la nuova Costituzione apostolica Praedicate evangelium della Curia romana”. Monsignor Semeraro illustrerà le novità di una riforma fortemente voluta dal Papa, più volte richiamata nel suo magistero e in particolare nel passaggio di Evangelii Gaudium nel quale Francesco sogna «una scelta missionaria capace di trasformare ogni cosa, perché le consuetudini, gli stili, gli orari, il linguaggio e ogni struttura ecclesiale diventino un canale adeguato per l’evangelizzazione del mondo attuale, più che per l’autopreservazione». La conclusione sarà affidata al rettore dell’ateneo Vincenzo Buonomo.

5 ottobre 2018