Autorizzati i decreti per 6 nuovi santi e beati

Nell’udienza al cardinale Marcello Semeraro il via libera di Papa Francesco, Riconosciuti due miracoli, insieme alle virtù eroiche di quattro servi di Dio

Nell’udienza concessa ieri, 13 dicembre, al cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, il Papa ha autorizzato la promulgazione dei decreti riguardanti il miracolo attribuito all’intercessione della beata Maria Rivier, fondatrice della congregazione delle suore della Presentazione di Maria, nata il 19 dicembre 1768 a Montpezat-sous-Bauzon (Francia) e morta a Bourg-Saint-Andéol (Francia) il 3 febbraio 1838, e quello attribuito all’intercessione della venerabile serva di Dio Maria Carola Cecchin, religiosa professa della congregazione delle suore di San Giuseppe Benedetto Cottolengo, nata il 3 aprile 1877 a Cittadella, in Italia, e morta sul piroscafo mentre rientrava dal Kenya all’Italia il 13 novembre 1925.

Autorizzati da Francesco anche i decreti relativi alle virtù eroiche del servo di Dio Andrea Garrido Perales, sacerdote professo dell’ordine della Beata Maria Vergine della Mercede, nato il 29 novembre 1663 a Vallada (Spagna) e morto il 23 febbraio 1728 a Xátiva, sempre in Spagna; alle virtù eroiche del servo di Dio Carlo Maria da Abbiategrasso, sacerdote professo dell’ordine dei Frati minori cappuccini, nato il 30 agosto 1825 ad Abbiategrasso e morto il 21 febbraio 1859 a Casalpusterlengo. Ancora, sono state riconosciute le virtù eroiche del servo di Dio Bernardo Sartori, sacerdote professo dei Missionari Comboniani del cuore di Gesù, nato il 20 maggio 1897 a Falzé di Trevignano e morto il 3 aprile 1983 a Ombaci, in Uganda, e quelle della serva di Dio Maria Margherita del cuore di Gesù agonizzante nell’orto del Getsemani (al secolo Ludovica Banaś), religiosa professa della congregazione delle suore della Sacra famiglia di Nazareth, nata il 10 aprile 1896 a Klecza Dolna (Polonia) e morta il 26 aprile 1966 a Nowogródek (oggi Bielorussia).

14 dicembre 2021