“Corri per il Verde”: in 1.500 in pista con Uisp Roma

Nella Riserva naturale Valle dell’Aniene la prima tappa della manifestazione podistica, dopo lo stop per la pandemia. Il 21 novembre il secondo appuntamento

Dare del tu a Roma per riscoprire e tornare a valorizzare i patrimoni naturali della Capitale. È l’obiettivo di “Corri per il Verde”, la storica manifestazione podistica dell’Uisp Roma (Unione italiana sport per tutti) che compie cinquant’anni e che ieri mattina, 7 novembre, dopo un anno di pausa a causa della pandemia, è tornata con il suo primo appuntamento nella Riserva naturale della Valle dell’Aniene. Si tratta della corsa a tappe più longeva del centro Italia, che ha visto nella giornata di ieri la partecipazione di oltre 1.500 persone tra adulti master, adulti amatori, giovani e bambini e numerose società sportive di Roma e del Lazio, tra le quali Polisportiva Colli Aniene, Lazio Runners Team Esercito Sport e Giovani, Asd Atletica Fiano Romano, Ss Lazio Atletica Leggera, Roma Triathlon, Fiamme Azzurre e tante altre.

«Finalmente siamo di nuovo qui e tutte queste persone dimostrano quanto Corri per il Verde sia un appuntamento atteso e riconosciuto», ha commentato Andrea Torre, responsabile attività sportive Uisp Roma. «Il messaggio di quest’anno è anche la ripartenza post-Covid – ha sottolineato – ma come sempre è centrale la rivalorizzazione delle aree verdi cittadine e il dare la possibilità a tutti di trovarle sempre in ottime condizioni». Il tutto grazie alla collaborazione degli organizzatori con l’ente “RomaNatura”, che gestisce la Riserva, e con la onlus “Insieme per l’Aniene”, che se ne prende cura quotidianamente. «La popolazione – ancora le parole di Torre – sta dando un segnale non scontato di voler vivere il territorio e le bellezze ambientali che queste aree aperte offrono».

Per Antonio, dell’Atletica dei Gelsi, «lo sparo della pistola ha significato la ripartenza che tutti noi abbiamo desiderato per molti mesi». Certo, «ci sono state altre manifestazioni – il commento di Silvia dell’Asd Atletica Fiano Romano – ma la Corri per il Verde ha sempre un significato particolare per i runner delle corse campestri e per l’attenzione sulle tematiche ambientali che porta». A farle da eco la runner Desirè di Rifondazione Podistica: «Questi colori, tutta questa gente e i tanti giovani ci rendono felici perché finalmente ci rivediamo e gareggiamo. Sembrava un miraggio ma tornare significa tanto».

Il presidente di “Insieme per l’Aniene”  Lucio Zaccarelli ha ricordato che «sono ormai quasi vent’anni che la prima tappa si svolge qui ed è una corsa campestre che ci ricorda come nonostante il fango, le salite e le difficoltà si arriva sempre in fondo, proprio come siamo riusciti a fare nonostante la pandemia». I percorsi affrontati nella gara sono stati 7. Il tracciato di 6 km per Junior, Promesse, Amatori e Master maschili e quello da 4 km per le stesse categorie femminili. Dopodiché le gare da 1,8 km e da 1,2 km, rispettivamente per i cadetti e per i ragazzi e le ragazze, mentre per gli esordienti è stato pensato il percorso da 1 km. Infine, per i bambini i 600 metri con la categoria pulcini e i 300 metri con i “cuccioli”. Prossimi appuntamenti per la seconda e terza tappa domenica 21 e domenica 28 novembre, rispettivamente a Parco Tor Tre Teste e all’Oasi Naturale del Bosco di Palo. Ancora da comunicare, invece, la sede della quarta e ultima tappa, in programma domenica 12 dicembre.

8 novembre 2021