Istat: nel paniere prodotti vegani e smartwatch

12 le “new entry”. Cambia la struttura di ponderazione: più peso a trasporti, abbigliamento e calzature; meno a casa e combustibili

12 “new entry”, tra beni e servizi. Cambia anche la struttura di ponderazione: più peso a trasporti, abbigliamento e calzature; meno a casa e combustibili

Preparati di carne da cuocere, preparati vegetariani e/o vegani, centrifugati di frutta e verdura. E ancora, birra artigianale, smartwatch, dispositivi da polso per attività sportive, soundbar (le barre amplificatrici di suoni): sono alcuni dei nuovi beni e servizi che nel 2017 entrano nel paniere Istat per misurare l’inflazione. Dentro anche action camera, cartucce a getto d’inchiostro, asciugatrici, centrifughe e servizi assicurativi connessi all’abitazione. Escono dal paniere invece le videocamere tradizionali, sostituite, appunto, dall’action camera.

Cambia anche la struttura di ponderazione del paniere: aumenta il peso di trasporti e abbigliamento e calzature, mentre scende quello di abitazione, acqua, elettricità e combustibili. La divisione di spesa prodotti alimentari e bevande analcoliche continua ad avere il peso maggiore nel paniere (16,50%), seguita dai trasporti (13,93%), dai servizi ricettivi e di ristorazione (11,49%), e da abitazione, acqua, elettricità e combustibili (10,73%).

6 febbraio 2017