Da Lamborghini un modello unico di Huracan per Francesco

L’auto sarà messa all’asta per beneficenza. I proventi saranno destinati alla ricostruzione della Piana di Ninive ma anche alla Comunità Papa Giovanni XXIII e a due associazioni attive in Africa

Un numero unico della Lamborghini Huracan. È il regalo che questa mattina, mercoledì 15 novembre, i vertici della casa automobilistica di Sant’Agata Bolognese hanno consegnato a Papa Francesco, a Casa Santa Marta. La Lamborghini di Papa Francesco, informano dalla Santa Sede, verrà battuta all’asta da Sotheby’s il prossimo 12 maggio e il ricavato consegnato direttamente al Papa, che ha deciso di suddividerlo in tre ambiti. Una prima parte sarà destinata alla ricostruzione della Piana di Ninive attraverso la fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che soffre, impegnata nella riedificazione di case, strutture pubbliche e luoghi di culto per consentire ai cristiani iracheni, dopo un triennio vissuto da sfollati interni nel Kurdistan, di fare ritorno alla loro terra.

Una seconda parte del ricavato dalla vendita all’asta della Lamborghini del Papa andrà alla Comunità Papa Giovanni XXIII, a 10 anni dalla morte del fondatore don Oreste Benzi e a 50 dalla fondazione, nel 2018, della Comunità, in prima linea nella lotta alla tratta, accanto alle vittime e contro la prostituzione. Una terza parte infine andrà a due associazioni italiane che svolgono attività soprattutto in Africa: la Gicam di Marco Lanzetta, specializzato in chirurgia della mano, e Amici del Centrafrica, che da anni operano con progetti dedicati soprattutto a donne e bambini.

15 novembre 2017