Obolo di San Pietro: nel 2021 ricevuti 46,9 milioni di euro

Diffuso il bilancio relativo allo scorso anno, per il servizio della curia e per le opere caritative. L’appuntamento con la Giornata per la carità del Papa si rinnova, quest’anno, il 26 giugno

L’Obolo di San Pietro ha ricevuto in totale dai fedeli di tutto il mondo 46,9 milioni di euro, di cui 44,4 dalle donazioni e 2,5 da oneri finanziari e altre attività. È quanto risulta dal bilancio 2021, diffuso oggi, 16 giugno. Gli ambiti in cui l’Obolo eroga i fondi riguardano da un lato il servizio svolto dalla curia romana, dall’altro le numerose opere caritative che assistono direttamente i più bisognosi. Dei 65,3 milioni di euro spesi nel 2021, 46,9 milioni sono stati finanziati dalle offerte ricevute nel corso dell’anno dai fedeli mentre i rimanenti 18,4 milioni sono stati finanziati dal patrimonio stesso dell’Obolo. In particolare, 55,5 milioni di euro hanno contribuito alle attività promosse dalla Santa Sede nello svolgimento della missione apostolica del Papa, mentre 9,8 milioni di euro hanno riguardato progetti di assistenza.

La Giornata per la Carità del Papa si celebra quest’anno il 26 giugno. Nel 2021, nel corso dell’analoga Giornata, le diocesi italiane hanno offerto alla Santa Sede 3.115.270,95 euro; l’importo pervenuto alla Santa Sede a titolo di can. 1271 del Codice di Diritto canonico è stato di euro 4.020.125,00, si evince ancora dal bilancio.

16 giugno 2022