Quando il carisma di Ignazio passa da una clip

Il Centro ignaziano di spiritualità propone un video di poco più di un minuto per mettere in luce la “Sete di Dio”. L’obiettivo: «Raggiungere i lontani anche attraverso le nuove autostrade comunicative»

Una clip per proporre un’esperienza di spiritualità ignaziana a chi non la conosce, cercando di mettere in luce la “Sete di Dio” che attraversa tutti, anche chi si sente lontano dalla Chiesa. A produrla il Centro ignaziano di spiritualità (Cis). «Seguire questa sete è l’inizio di un cammino verso la pace del cuore verso una vita più serena, al di là del caos che sperimentiamo nelle nostre giornate frenetiche», spiega padre Renato Colizzi, direttore del Cis, organismo della Compagnia di Gesù che si propone di riscoprire il carisma ignaziano originario, curando la formazione delle guide degli esercizi e offrendo ogni anno a oltre mille persone – laici, religiosi, sacerdoti diocesani –  esercizi spirituali nelle varie forme: residenziali, personalmente guidati, nella vita ordinaria, a tappe, nel mese continuato.

Padre Colizzi sottolinea che «gli esercizi sono un metodo per fare discernimento, ascoltare mente e cuore, fare ordine e decidersi per il bene da compiere. L’auspicio è di raggiungere i lontani anche attraverso le nuove autostrade comunicative».

Realizzata da Kaleidon e dall’Ufficio comunicazione della Provincia Euromediterranea della Compagnia di Gesù, la clip di un minuto e 40 secondi, è prodotta in italiano ed inglese.

19 luglio 2018