Si è aperto il 9 gennaio, per chiudersi il 28 febbraio, un nuovo bando della Regione Lazio per il finanziamento agli oratori presenti sul territorio. Un emendamento alla legge di stabilità regionale 2019 (PL 85/2018) prevede tra l’altro un incremento dei fondi stanziati, che ammonta a 100mila euro in più all’anno per il triennio 2019-2021. Si parla quindi di 300mila euro, che si aggiungono al milione e 500mila euro (500mila all’anno) già previsti dal bilancio.

A promuovere l’emendamento, il consigliere regionale Daniele Ognibene, insieme a Gianluca Quadrana. «Ci siamo concentrati sul ruolo sociale, educativo, formativo, di integrazione degli oratori, che oggi più di un tempo sono a nostro avviso realtà da promuovere e tutelare – spiega -. Non abbiamo trovato ostacoli in Consiglio regionale, su un emendamento di contenuto incontestabile: in un momento in cui si perdono figure educative autorevoli, abbiamo insistito sulla necessità di riscoprire i luoghi di aggregazione, in cui l’essere umano viene rimesso al centro del percorso di vita. Speriamo in un’adesione importante al bando – conclude – e che l’anno prossimo avremo la possibilità di aumentare ancora i fondi».

Il bando copre diversi settori: attività di oratorio, interventi strutturali per il potenziamento dell’offerta e dei servizi, interventi urgenti, formazione degli animatori. Tutte le informazioni e la modulistica necessaria sono disponibili online sul sito della Regione Lazio.

10 gennaio 2019