Ucraina: negli attacchi nel Donetsk danneggiate 3 scuole

La notizia riferita da Unicef, secondo cui sono 3.798 gli istituti scolastici ucraini bombardati nei 2 anni di guerra, dal febbraio 2022; 2.321 quelli chiusi per motivi di sicurezza

Nella giornata di ieri, 29 febbraio, negli attacchi che hanno colpito la regione ucraina nel Donetsk sono state danneggiate 3 scuole. A riferirlo è l’Unicef, evidenziando che «la guerra sta privando i bambini del diritto ad apprendere in un ambiente sicuro. Le interruzioni dell’apprendimento mettono a rischio il futuro dei bambini. Le scuole – affermano – devono essere sempre protette».

Stando ai dati del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, negli ultimi 2 anni dall’escalation del conflitto in Ucraina sono stati bombardati 3.798 istituti scolastici. Di questi 368 sono stati completamente distrutti e 2.321 scuole sono state chiuse per motivi di sicurezza. Nel 2023, l’Unicef e i suoi partner in Ucraina hanno fornito accesso a istruzione formale e non formale (compresa la prima infanzia) a oltre 1,3 milioni di bambini. Parallelamente, nei Paesi che ospitano rifugiati hanno fornito accesso a istruzione formale o informale (compresa la prima infanzia) a 1 milione e 250mila bambini ucraini.

1° marzo 2024