Antonio Gasbarrini nuovo preside di Medicina e chirurgia della Cattolica

Ordinario di Medicina interna, entrerà in carica dal 1° novembre. Succede a Rocco Bellantone, alla guida della facoltà dal 2010. Gli auguri del rettore Franco Anelli

Antonio Gasbarrini è il nuovo preside della facoltà di Medicina e chirurgia della Cattolica per il quadriennio 2023/24 – 2027/28. Lo ha eletto il Consiglio di facoltà, nell’adunanza che si è svolta ieri, 6 luglio. Ordinario di Medicina interna, succede a Rocco Bellantone, preside dal 2010. Entrerà in carica il 1° novembre. A rivolgergli gli auguri a nome dell’intera comunità universitaria, il rettore Franco Anelli, che ha ringraziato Bellantone per l’impegno profuso e i risultati conseguiti nel corso dei suoi tre mandati, sottolineando «l’importante crescita didattica e scientifica sul piano nazionale e internazionale della facoltà di Medicina – che ha appena celebrato 60 anni di prestigiosa storia – realizzata nel corso della sua lunga e appassionata presidenza».

Specialista in Medicina interna e in Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva, Gasbarrini ha a frequentato come Clinical and Research fellow in Gastroenterology il Biochemical Lab Liver Transplantantion Department dell’Università di Pittsburgh (Usa) dal 1990 al 1993. È direttore della Scuola di specializzazione in Medicina interna della facoltà di Medicina e chirurgia e direttore del Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche e delle Unità Operative Medicina interna e Gastroenterologia e del Cemad-Centro malattie digestive della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs. È coordinatore del corso integrato di Clinica medica e Terapia medica del corso di laurea in Medicina e Chirurgia ed è anche membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Gemelli IRCCS. Ancora, è membro del consiglio direttivo della European Helicobacter and Microbiota Study Group (EHMSG), dell’European Association of Gastroenterology Endoscopy and Nutrition, del comitato scientifico della United European Gastroenterology, dell’Associazione Italiana Celiachia e del Transdisciplinary Research on Food Issues Center (TROFIC) dell’Università Cattolica

Autore di oltre 1.240 pubblicazioni citate su PubMed, è editor di numerose riviste scientifiche internazionali e membro di società scientifiche italiane e internazionali.  Dal 2006 al 2008 è stato segretario dell’Associazione italiana studio fegato e dal 2008 al 2011 presidente della Fondazione italiana ricerca in Epatologia; dal 2010 al 2015 coordinatore di Alleanza contro le epatiti; dal 2016 al 2021 vicepresidente della Fondazione italiana malattie digestive. I suoi campi di interesse riguardano le malattie infiammatorie acute e croniche e oncologiche dell’apparato gastrointestinale, del fegato e del pancreas. Negli ultimi anni ha sviluppato un particolare focus sul ruolo del microbiota intestinale nella salute e nella patogenesi di malattie digestive ed extradigestive, nell’interazione Liver-Gut e Brain-Gut, e nel ruolo che nutrizione, probiotici, antibiotici e trapianto di microbiota esercitano per modularlo.

7 luglio 2022