Coronavirus, oltre 20mila gli attualmente positivi

Dall’inizio dell’emergenza hanno contratto il virus in Italia 238.720 persone. Al 21 giugno, meno di 130 pazienti nelle terapie intensive. Il totale dei deceduti supera quota 34mila

238.720: è il totale delle persone che hanno contratto il coronavirus in Italia, dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Un dato aggiornato al 22 giugno, riportato nella nota quotidiana diffusa dal dipartimento della Protezione civile, impegnato nel monitoraggio sanitario della popolazione. Il dato più rilevante nell’aggiornamento di ieri, 22 giugno: «Meno di 130 pazienti in terapia intensiva». In ogni caso, l’incremento nei contagi rispetto al giorno precedente è di 218 nuovi casi.

Il numero delle persone attualmente positive, informano dalla Protezione civile, è di 20.637, con una decrescita di 335 assistiti rispetto a domenica 21 giugno. «Tra gli attualmente positivi, 127 sono in cura presso le terapie intensive, con un decremento di 21 pazienti rispetto a ieri.
2.038 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 276 pazienti rispetto a ieri. 18.472 persone, pari al 90% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi», si legge nel comunicato del 22 giugno. 23 i deceduti, che portano il totale a 34.657, mentre «il numero complessivo dei dimessi e guariti sale a 183.426, con un incremento di 533 persone rispetto a ieri».

Nel dettaglio, «i casi attualmente positivi sono 13.638 in Lombardia, 1.970 in Piemonte, 1.154 in Emilia-Romagna, 585 in Veneto, 360 in Toscana, 250 in Liguria, 945 nel Lazio, 505 nelle Marche, 133 in Campania, 218 in Puglia, 53 nella Provincia autonoma di Trento, 72 in Friuli Venezia Giulia, 394 in Abruzzo, 141 in Sicilia, 89 nella Provincia autonoma di Bolzano, 13 in Umbria, 28 in Sardegna, 5 in Valle d’Aosta, 33 in Calabria, 43 in Molise e 8 in Basilicata».

23 giugno 2020