Iraq, il Natale di Qaraqosh con 1.400 cartoline da tutte la nazione

L’iniziativa per augurare buone feste agli abitanti della cittadina cristiana della Piana di Ninive che sarà visitata da Francesco nel viaggio di marzo

Un bus pieno di volontari è arrivato a Qaraqosh – cittadina cristiana della Piana di Ninive che sarà visitata da Papa Francesco nel prossimo marzo, in occasione del viaggio apostolico in Iraq – con un carico di 1.400 cartoline di auguri di buon Natale, indirizzate alla popolazione locale da connazionali di tutto il Paese.

La notizia arriva dal sito ankawa.com, ripreso da Baghdadhope. L’iniziativa, ha dichiarato il curatore Nashwan Mohammed, «ha fatto felici le persone», che non si aspettavano di ricevere gli auguri da tutto l’Iraq. Nelle cartoline, tutte scritte e disegnate a mano, auguri e riferimenti alla festa cristiana del Natale ma anche simboli dei governatorati da cui provengono. Ognuna, in particolare, ha un riferimento alla città di provenienza: Bassora, la “Venezia del Medio Oriente”, con i ponti sospesi caratteristici della città sullo Shatt al Arab; la capitale Baghdad con piazza Tahrir, dove solo la pandemia ha fermato le proteste dei giovani iniziate nel 2019.

Ancora, le cartoline in arrivo dal governatorato di Salah al Din riportano la grande moschea di Samarra e quelle da Mosul il minareto “gobbo” della moschea di Al Nuri che nel 2014 vide l’istituzione del califfato dell’Isis e che dall’Isis stesso fu fatto crollare nel 2017 durante la battaglia per la riconquista della città.

30 novembre 2020