C’è anche Roma tra le sedi per le quali Telefono Azzurro seleziona 70 giovani volontari di età compresa tra i 18 e i 28 anni, nell’ambito del Servizio civile universale. Le altre città coinvolte: Firenze, Milano, Modena, Napoli, Palermo, Prato, Torino e Treviso. I volontari saranno chiamati ad affiancare e supportare tutte le figure professionali coinvolte in tre progetti: “Ascoltare per agire 2018”, “Bambini e Carcere” e “Bullismo 2018”.

Il primo progetto, “Ascoltare per agire 2018”, realizzato presso la sede di Milano, è volto ad assistere attraverso le linee telefoniche i minori e i giovani coinvolti in situazioni di disagio o di pregiudizio. Attraverso l’ascolto, il supporto e l’eventuale intervento a loro tutela, i ragazzi sono accompagnati ad affrontare e superare una situazione difficile per raggiungere nuovamente una condizione di benessere. Condotto invece su scala nazionale in 10 regioni e 23 istituti penitenziari “Bambini e Carcere 2018”. L’obiettivo: creare un clima sereno e accogliente per il minore che accede nell’istituto penitenziario per far visita al proprio genitore o parente detenuto. È attraverso il coinvolgimento dei bambini in una situazione ludica, affettiva, logistica e organizzativa a misura di bambino che si cerca di attenuare l’impatto con la realtà carceraria.

L’ultimo progetto, “Bullismo 2018”, ha lo scopo di educare i minori al contrasto del fenomeno del bullismo e cyberbullismo nelle scuole. L’obiettivo è quello di coinvolgere un numero sempre maggiore di studenti al fine di stimolare una propensione al dialogo strutturato, alla partecipazione attiva e alla riflessione sui diritti all’infanzia. Ancora, si vuole prevenire l’incidenza del fenomeno del bullismo, promuovendo nei ragazzi la capacità di comprendere e gestire le potenzialità e le insidie della Rete e potenziando il clima di dialogo familiare.

Ai ragazzi che saranno scelti verrà chiesto un impegno di 25 ore distribuite su 5 giorni a settimana, compresi sabato, domenica e festivi, con un riconoscimento mensile pari a 439,50 euro e la partecipazione a un percorso formativo, al termine del quale verrà rilasciato un attestato di partecipazione con l’indicazione delle attività svolte durante l’anno e le competenze acquisite. Le candidature dovranno essere consegnate entro le 14 del 10 ottobre 2019 attraverso le modalità indicate online, sul sito dell’organizzazione.

18 settembre 2019