Ezio Bosso, «estro per la musica e indomabile carica umana»

Il presidente della Repubblica Mattarella ricorda il maestro scomparso a Bologna. Casellati (Senato): «Diresse senza pari l’orchestra della sua esistenza»

Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricorda Ezio Bosso, compositore, pianista e direttore d’orchestra morto questa mattina, 15 maggio, a Bologna. «Sono rimasto molto colpito dalla prematura scomparsa del maestro Ezio Bosso. Desidero ricordarne l’estro e la passione intensa che metteva nella musica, missione della sua vita, e la sua indomabile carica umana», ha dichiarato il capo dello Stato.

«Ci lascia affranti la morte di Ezio Bosso che diresse senza pari l’orchestra complicatissima della sua esistenza», ha affermato il presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. «Ci lascia il patrimonio di una sinfonia suonata con gli strumenti dell’umanità, della poesia, della quotidiana invenzione della vita. Ai suoi familiari – ha concluso – esprimo la mia vicinanza».

15 maggio 2020