Festa e preghiera per le famiglie al Divino Amore

La giornata diocesana in programma il 20 maggio. La lettera dell’arcivescovo De Donatis: «Mi piacerebbe che in tante vivessero un momento di serenità, riflettendo sulle sfide cui fa riferimento Amoris Laetitia»

Una giornata «di festa e di preghiera». Nella lettera di presentazione inviata a tutta la diocesi l’arcivescovo vicario Angelo De Donatis definisce così l’incontro diocesano delle famiglie in programma per domenica 20 maggio, solennità di Pentecoste, al santuario del Divino Amore. Un’iniziativa «nell’ambito del rinnovamento della pastorale per la famiglia alla luce di Amoris Laetitia – scrive il presule -, nel solco del cammino che abbiamo iniziato già dallo scorso anno pastorale». L’obiettivo: riflettere insieme sulle «sfide» cui fa riferimento il Papa nell’esortazione apostolica, «nel clima di gioia e di fiducia che il dono rinnovato dello Spirito ci infonde». Proprio per questo, prosegue De Donatis, «sarebbe molto bello poter avere con noi anche quelle coppie che si stanno preparando al matrimonio da celebrarsi nei prossimi mesi».

La giornata inizierà alle 11 nell’Auditorium del santuario, con un incontro-dialogo con Giovanni Ramonda. Il presidente dell’associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Benzi, interverrà sul tema “Accogliersi per accogliere. La famiglia, luogo di comunione nell’amore”. Si continua quindi con il pranzo – al sacco o al ristorante della Casa del Pellegrino, al costo di 17 euro a persona – al termine del quale ci sarà tempo per partecipare alle iniziative proposte dal Centro diocesano per la pastorale familiare. Alle 16 infine la solenne Eucaristia di Pentecoste, nel santuario nuovo, presieduta dall’arcivescovo De Donatis. Previsti, dall’inizio della giornata fino al termine della Messa, anche percorsi di animazione a tema con giochi per i bambini. Allestiti anche fasciatoi e “Punti mamma” nei pressi di tutti gli ambienti che saranno utilizzati.

Per aderire è necessario inviare il modulo di partecipazione al Centro diocesano per la pastorale familiare (tel. 06.69886211), entro il 14 maggio.

8 maggio 2018