Gioco d’azzardo: la richiesta di un intergruppo parlamentare

A portarla avanti, la campagna “Mettiamoci in gioco”, la Consulta nazionale antiusura e i parlamentari presenti a Roma per un confronto sulle iniziative da prendere

Ragionare insieme sulle iniziative da prendere per contrastare le ricadute negative della diffusione del gioco d’azzardo nel nostro Paese. Questo l’obiettivo dell’incontro di ieri, 5 marzo, a Roma, promosso dalla campagna “Mettiamoci in gioco” e dalla Consulta nazionale antiusura, con i parlamentari che, a prescindere dall’appartenenza politica, credono sia necessario ridurre l’offerta di azzardo e regolamentare il settore.

La richiesta emersa dall’incontro è quella di costituire al più presto un intergruppo parlamentare sui rischi del gioco d’azzardo, mettendo al primo posto la salute delle persone.
Nei prossimi giorni, informano i promotori, i parlamentari presenti all’incontro di Roma e quelli che non hanno potuto partecipare alla riunione perché impegnati nei lavori parlamentari metteranno a punto la lettera nella quale verranno invitati tutti i parlamentari italiani ad aderire all’intergruppo in via di costituzione.

6 marzo 2024