25 aprile: a via dei Giubbonari 38 un punto informativo sulla Resistenza romana

La nota del Campidoglio. Il sindaco Raggi: «Roma è e sarà sempre antifascista. Non dimenticare il passato significa essere più forti. Senza memoria non c’è futuro»

Via dei Giubbonari 38: la sede capitolina già dedicata a Guido Rattoppatore, uno dei partigiani fucilati nell’eccidio di Forte Bravetta – già sede storica prima del Pci e poi del Pd – diventerà un punto informativo sulla Resistenza romana. La notizia è arrivata dal Campidoglio proprio ieri, 25 aprile, in occasione della festa della Liberazione. Il centro, si legge in una nota, «sarà aperto a tutti i cittadini che potranno chiedere e trovare informazioni sulla Resistenza». Il nuovo punto informativo «nasce dall’intesa tra l’assessorato alla Crescita culturale e l’assessorato al Patrimonio e alle politiche abitative di Roma Capitale – prosegue il comunicato -. L’assemblea capitolina aveva approvato anche una mozione per la realizzazione di questo punto».

Il sindaco Virginia Raggi non ha dubbi: «Roma è e sarà sempre antifascista. Quest’anno celebriamo il 25 aprile e annunciamo questo bellissimo progetto per la città. Non dimenticare il nostro passato comune – aggiunge – significa essere più forti. Perché senza memoria non c’è futuro». Soddisfazione anche nelle parole dell’assessore capitolino alla Crescita culturale Lorenza Fruci: «Sono orgogliosa di poter far sapere ai cittadini che Roma avrà un nuovo luogo dove conoscere, scoprire e approfondire il comune passato, per guardare al domani con più consapevolezza».

Per Valentina Vivarelli, assessore al Patrimonio e alle politiche abitative di Roma Capitale, «ci sono immobili la cui funzione storica e sociale è talmente permeata nel tessuto di una città da dare identità al proprio territorio e ai propri cittadini. Questo è il caso di via dei Giubbonari – aggiunge -. I romani conoscono la storia di quel posto e in quel posto la storia deve continuare a far parte della vita dei romani. Roma è città aperta e antifascista – conclude – e via dei Giubbonari è un luogo che rappresenta fortemente questi valori».

26 aprile 2021