Elezioni regionali: il Lazio al voto il 12 febbraio

L’appuntamento, in un’unica giornata, convocato dal presidente vicario della Regione Daniele Ledori. La consegna delle liste presumibilmente entro il 13 gennaio

Partito con le dimissioni del presidente Nicola Zingaretti, il 10 novembre, e il successivo scioglimento del consiglio decretato sabato 12 novembre, il countdown per il voto nel Lazio. La decisione l’ha presa il presidente vicario della Regione Daniele Leodori, comunicandola al presidente del consiglio regionale Marco Vincenzi: i cittadini della regione andranno alle urne domenica 12 febbraio. La normativa prevede infatti un intervallo di 90 giorni tra la fine dell’incarico del presidente – sostituito dal suo vice, in questo caso appunto Leodori – e le nuove elezioni.

Al via a breve, dunque, la campagna elettorale. Il Pd ha scelto di convergere sull’assessore alla Sanità uscente Alessio D’Amato. L’Alleanza Verdi-Sinistra di Nicola Fratoianni e Angelo Bonelli non ha ancora sciolto le riserva rispetto a un’alleanza o a una corsa solitaria. Il M5S ha rotto il patto di governo con il Pd ed è a lavoro per trovare un nome che possa mettere in crisi l’elettorato progressista e portare via consensi all’ex alleato. A destra, per Fratelli d’Italia la scelta dovrebbe essere tra l’eurodeputato Nicola Procaccini e il deputato Paolo Trancassini. Per la presentazione delle liste, il termine è fissato a 30 giorni prima del voto, quindi presumibilmente venerdì 13 gennaio.

2 dicembre 2022