Commissione europea: «Non c’è posto per l’odio»

L’appello all’azione per la tolleranza e il rispetto, rivolto a tutti gli europei. Von der Leyen: «Dobbiamo opporci all’antisemitismo e all’odio anti-musulmano»

Dalla Commissione europea e dall’Alto rappresentante Ue arriva un appello, rivolto a tutti gli europei, «affinché si oppongano all’odio e sostengano la tolleranza e il rispetto». Il tema: “Non c’è posto per l’odio: un’Europa unita contro l’odio”.

Il presupposto, si legge in una nota diffusa da Bruxelles, è l’«aumento allarmante» registrato in Europa dei discorsi d’odio e dei crimini generati dall’odio, principalmente contro le comunità ebraiche e musulmane. Di qui la decisione di intensificare gli sforzi in una serie di ambiti, dalla sicurezza al digitale, dall’istruzione, alla cultura e allo sport. Così sarà anticipato al 2023 il bando del Fondo Sicurezza interna, inizialmente previsto per il 2024, per garantire più protezione in particolare ai luoghi di culto ebraici, e con un bilancio più consistente.

Entro febbraio 2024, la Commissione vuole arrivare ad avere «un codice di condotta rafforzato per contrastare l’illecito incitamento all’odio online». I coordinatori della Commissione per l’antirazzismo, la lotta all’antisemitismo, la promozione della vita ebraica e la lotta all’odio anti-musulmano diventeranno “inviati”, con il mandato specifico di massimizzare il potenziale delle politiche dell’Ue per combattere l’odio, online e offline.

Ancora, la Commissione sosterrà corsi di formazione per giornalisti e progetti per promuovere l’inclusione e la diversità nell’istruzione, nella cultura e nello sport. In programma a inizio 2024 anche una conferenza di alto livello contro l’odio e poi “dialoghi europei per la riconciliazione”, rivolti ai cittadini, in particolare ai giovani. «Rispetto e tolleranza sono i valori fondanti delle nostre società – ha rimarcato la presidente Ursula von der Leyen -. Dobbiamo quindi opporci all’antisemitismo e all’odio anti-musulmano, ogni volta che li incontriamo».

7 dicembre 2023