Salute femminile: la Carovana della Prevenzione riparte con un dono di Roma Capitale

Un’unità mobile che nei prossimi 24 mesi attraverserà i 120 Comuni della Città metropolitana. L’inaugurazione nel piazzale d’ingresso del Gemelli

La Città metropolitana di Roma Capitale, grazie a un accordo di collaborazione con la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs, ha donato un’Unità mobile di prevenzione senologica per la diagnosi precoce dei tumori del seno. Allestita con strumenti tecnologici di ultima generazione e con due spazi ambulatoriali, è stata inaugurata ieri, 9 dicembre, nel piazzale d’ingresso del nosocomio di via della Pineta Sacchetti, alla presenza del sindaco Virginia Raggi, che ha spiegato: «Come amministrazione sentiamo il dovere di contribuire in maniera concreta alla lotta contro il tumore al seno e con l’acquisto di questa Unità mobile vogliamo non solo prevenire una malattia che colpisce una percentuale molto alta di donne ma intervenire sul territorio metropolitano, dove è difficile raggiungere presidi sanitari dedicati».

La nuova Unità mobile permetterà infatti di organizzare nei prossimi 24 mesi Giornate di promozione della salute femminile nei 120 Comuni della Città metropolitana, consentendo di ampliare in modo significativo il progetto “Carovana della Prevenzione”, che la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli sostiene da anni con Komen Italia, l’associazione no-profit in prima linea nella lotta ai tumori del seno, al fine di portare “a domicilio” opportunità di prevenzione alle donne che ne hanno particolare bisogno. Domani l’Unità mobile raggiungerà il comune di Torrita Tiberina mentre sabato 12 dicembre sarà a Canale Monterano e il giorno seguente a Manziana; grazie anche alla collaborazione della Asl Roma 4, saranno organizzate così tre Giornate di Promozione della Salute femminile. Il personale sanitario specializzato del Policlinico e i volontari della Komen Italia di volta in volta saranno quindi affiancati dal personale di istituzioni locali e associazioni no-profit del territorio.

«Il generoso contributo della Città metropolitana di Roma assume un valore ancora più significativo in un anno nel quale la pandemia di coronavirus ha fermato gli screening oncologici, impendo a circa 2mila donne di svolgere regolarmente gli esami per la diagnosi precoce dei tumori del seno – ha sottolineato Riccardo Masetti, presidente di Susan G. Komen Italia -. La nuova Unità mobile consentirà infatti di rafforzare ulteriormente il progetto di azione preventiva che negli ultimi due anni ha offerto esami clinico-strumentali gratuiti per la diagnosi precoce dei principali tumori femminili a quasi 50mila donne che vivono condizioni di fragilità sociale ed economica».

Anche Marco Elefanti, direttore generale della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli, ha espresso gratitudine «per il sostegno del Comune di Roma alla Carovana della Prevenzione, un progetto di grande valore sociale che il Gemelli porta avanti con impegno insieme a Komen Italia – ha detto nel suo intervento -. In tempi di pandemia, prendersi cura dei malati no Covid, come le persone affette da patologie oncologiche, è di fondamentale importanza».

10 dicembre 2020