Gesuiti, padre del Riccio è il prossimo provinciale della Provincia Euro Mediterranea

60 anni, bolognese, nella Compagnia dal 1989, sacerdote dal 1998, nel 2020 è diventato preside della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia meridionale

È padre Roberto del Riccio il prossimo provinciale della Provincia Euro Mediterranea (Eum) dei Gesuiti. 60 anni, originario di Bologna, del Riccio incontra i Gesuiti negli anni di liceo e poi negli scout dell’Agesci. Dopo aver conseguito la laurea in Filosofia all’Università degli studi di Bologna e aver lavorato tre anni alla casa editrice Cappelli della stessa città, entra nella Compagnia di Gesù a novembre del 1989. Viene ordinato presbitero nel 1998. Dal 2002 ad oggi è a Napoli-Posillipo, dove insegna Teologia dogmatica, conseguendo il titolo di professore associato nel 2018. Sempre in questo periodo a Napoli è anche rettore del Collegio professori (2007-2011) e rettore del Seminario interregionale (2009-2014). Nel 2019 la Cei lo nomina assistente ecclesiastico generale dell’Agesci. Nel 2020 è nominato preside della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale.

Immediato il messaggio di auguri di padre Gianfranco Matarazzo, provinciale dal 31 luglio 2017. «Sin da ora – dichiara – accogliamo nel nostro cuore e accompagniamo con la nostra preghiera il nostro fratello Roberto per questo servizio che gli è affidato e, con disponibilità al Signore e spirito di corpo, ci impegniamo a sostenerlo con generosità e lealtà. Colgo questa occasione – aggiunge – per rivolgere a ogni confratello e collaboratore il mio sentito ringraziamento per le consolanti testimonianze di dedizione al Signore di cui sono stato testimone privilegiato e per la collaborazione costruttiva sperimentata in questi anni. Ad ognuno e a tutti assicuro la mia fiduciosa preghiera».

14 dicembre 2020