L'informazione della Diocesi di Roma

Verso la Settimana della famiglia

L’iniziativa di diocesi e Forum, dal 2 all’8 ottobre. In apertura le Nonniadi, con giochi per anziani e nipoti; l’8 il Giubileo a San Paolo fuori le mura con Vallini

L’iniziativa di diocesi e Forum, dal 2 all’8 ottobre. In apertura le Nonniadi, con giochi per anziani e nipoti; l’8 il Giubileo a San Paolo fuori le mura con Vallini

Dalla Tenuta della Mistica alle università, dal Campidoglio alle parrocchie di periferia. Tutta Roma sarà coinvolta dalle iniziative della Settimana della famiglia, evento organizzato dal Centro per la pastorale familiare della diocesi con il Forum delle associazioni familiari del Lazio per «accendere i riflettori sulla vita delle famiglie, sul loro cammino, sui loro bisogni». Il via il 2 ottobre, festa dei nonni, con le Nonniadi, giochi e attività per gli anziani e i loro nipotini, nel bellissimo Parco Tutti Insieme di via della Tenuta della Mistica, il primo nella Capitale interamente fruibile dai disabili. L’iniziativa è a cura di Us Acli Roma, Acli Roma e Associazione nazionale cantanti, tre delle numerose realtà coinvolte nell’organizzazione dei vari eventi che si susseguiranno fino all’8 ottobre: dai laboratori per genitori e ragazzi ai convegni su salute e politiche familiari; dalla presentazione della ricerca sul lavoro giovanile alla Sapienza (3 ottobre) a quella sulle dipendenze all’Istituto superiore di sanità (6 ottobre), passando per il dialogo con le istituzioni locali (5 ottobre in Campidoglio).

Non mancheranno i momenti di preghiera: si comincia il 2 con l’adorazione eucaristica nella parrocchia della Sacra Famiglia a via Portuense e si finisce l’8 nella basilica di San Paolo fuori le Mura con la Festa del perdono in famiglia e il Giubileo delle famiglie, con passaggio dalla Porta Santa e Messa (alle 17.30) presieduta dal cardinale vicario Agostino Vallini. “Insieme nell’amore” è il tema della Settimana, le cui iniziative sono state divise in quattro grandi aree: “stare insieme”, “fare insieme”, “riflettere insieme” e “celebrare insieme”. Per il programma completo occorre consultare il sito internet www.settimanadellafamiglia.it perché «è in continuo aggiornamento», sottolinea la presidente del Forum delle associazioni familiari del Lazio Emma Ciccarelli: «Hanno risposto all’appello in tanti e altre realtà del mondo del volontariato ci stanno chiamando per aderire».

Per la prima volta a Roma si tiene un evento del genere. «È una proposta culturale per la città – riflette Ciccarelli – nella quale coinvolgiamo non solo le famiglie ma anche il mondo dell’economia, della politica, delle università. Sono riflessioni sulla famiglia reale, sui problemi e le difficoltà che si trova ad affrontare, ma l’obiettivo è presentarla come una risorsa. Siamo consapevoli che se la famiglia sta bene e genera benessere, questo si ripercuote su tutto il territorio e su tutta la coesione sociale». Nell’Anno Santo della Misericordia e della pubblicazione dell’Amoris laetitiae, a quasi un anno dalla “Lettera alla città” scritta dal cardinale Vallini, «nella quale invitava i laici cattolici a impegnarsi nello sforzo comune di uscire da questa anemia spirituale», ricorda monsignor Andrea Manto, incaricato del Centro diocesano, si inserisce dunque lo spirito di questa speciale Settimana. «Vogliamo mettere sul tappeto il tema della famiglia – aggiunge il sacerdote – stimolando tutti a camminare insieme». Il metodo sarà quello «dell’attivazione dalla base, che fa sì che tante gocce diventino un fiume. Vogliamo accendere una scintilla, che parte e accende tutti questi contenuti».

26 settembre 2016